Blog: http://eugeniolevi.ilcannocchiale.it

Resoconto politico di una domenica particolare


Ieri c'è stata la prima assemblea costituente regionale dei giovani democratici, alla sede del Pd di S.Andrea delle Fratte. La sede è favolosa. Ha una terrazza al terzo piano da cui si vedono a bruciapelo i tetti di Roma, con solamente le antenne a rovinare una vista altrimenti sgombra fino a S.Pietro. Alle spalle Trinità dei Monti, con l'obelisco e la chiesa, e anche se la scalinata non si vede, non puoi far altro che immaginarla, piena di turisti e piccioni in cerca di briciole. Non so come facciano a mangiare quelle briciole di pane sporche di tutto il terriccio di questi giorni piovosi; forse è per questo che vi si avvicinano con circospezione, agitando il collo senza sosta. Ma poi quando capiscono che quello è sì, davvero, è pane, allora non ci vedono più, e si tuffano a frotte sulle molliche. Noi umani, per fortuna o per sfortuna, siamo un po' più complicati, e raramente ci accontentiamo: non credo che saremmo disposti a piegarci in due, il collo proteso, e con la bocca tentare di afferrare un umido pezzo di pane. Io almeno non ce la farei, credo preferirei saltare il pranzo. Non so se è meglio, da un punto di vista strettamente igenico, che un pranzo di Burger King consumato su un lungo tavolo, al posto dove normalmente siede un ministro-ombra, davanti ad un elenco di nomi e a un pacco di schede di voto. Delega, scusami, ecco una firmetta, grazie, gianlù la scheda. In lontananza i rumori dell'assemblea.

Siamo alla fine. Il tramonto sulla terrazza tinge d'arancione la linea dell'orizzonte dietro Monte Mario e i tetti di Roma brillano di una luce soffusa. Ancora pochi istanti, e dopo sarà la notte, la fine di questa lunga giornata. Abbiamo un nuovo segretario regionale, il primo.

Pubblicato il 27/1/2009 alle 12.21 nella rubrica episodi romani.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web